Sei in > formaggio.it > Ricette > Maltagliati al Formaggio di Fossa di Sogliano D.O.P.

Regioni

  • Emilia-Romagna
  • Marche

Formaggi utilizzati

Formaggio di Fossa di Sogliano D.O.P.

Leggi la scheda

Maltagliati al Formaggio di Fossa di Sogliano D.O.P.

  • Preparazione
    10 minuti
  • Riposo
  • Cottura
    50 minuti
  • Tempo totale
    1 ora
  • Difficoltà
    Facile
  • Portata
    Primo
  • Dosi per
    4

Procedimento

Preparare gli «sguazabarbuz» (maltagliati) con sfoglia di farina e uova, almeno il giorno prima. Estrarre la salsiccia dal budello e, senza aggiungere altro, farla rosolare per bene, per poi aggiungere un sorso di vino. Fare evaporare il vino alzando il fuoco, per formare un sughetto molto denso. A questo punto mettere i maltagliati in cottura (che rimangano bene al dente, altrimenti potrebbero diventare poltiglia). Quando mancano 2 o 3 minuti alla definitiva cottura della pasta, aggiungere alla salsiccia, che intanto è sul fuoco basso, un bel po’ di pecorino fresco (quello giovane, fatto dal casaro prima di essere messo nelle Fosse, di non più di 15-20 giorni), tagliato a cubetti piccoli, mescolando con un cucchiaio di legno. Se si è asciugata troppo la salsiccia e ha perso l’“unticcio”, aggiungere insieme al formaggio una noce piccola di burro. Amalgamato il sughetto, mettere nella padella i maltagliati e pochissima acqua di cottura. Tritare finemente un rametto di rosmarino e un mezzo spicchio di aglio, metterli in una ciotola e porre sulla tavola. Quando la pasta è in tavola, ogni commensale può mettere la quantità che desidera di rosmarino e aglio, spolverando. A completare, un’abbondante dose di scaglie di Formaggio di Fossa di Sogliano.

Ricette simili

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Inizia una nuova discussione

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Contattaci per inserire la tua Azienda su formaggio.it

Accetto l'informativa sulla privacy

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×