Sei in > formaggio.it > Formaggio > Casatella Trevigiana D.O.P.

Casatella Trevigiana D.O.P.

Formaggio grasso, fresco, a pasta molle.

Prodotto nella provincia di Treviso con latte di vacca. Da consumarsi fresco, come usavano fare le massaie nelle case del Trevigiano. Antico formaggio della tradizione casalinga, oggi viene prodotto per un consumo più ampio. Apprezzato per le caratteristiche aromatiche e di particolare succulenza.

Organismo di controllo della D.O.P.

Consorzio di Tutela Formaggio Casatella Trevigiana D.O.P.
Viale S. Biasuzzi, 20 - Paese (TV)

Scheda analitica

Zona di produzione

  • Veneto

Territorio di produzione

Veneto, l’intera provincia di Treviso.

Origine

  • Latte di Vacca

Periodo di produzione

gen
feb
mar
apr
mag
giu
lug
ago
set
ott
nov
dic

Forma e dimensione

Cilindrica, del diametro di 8-22 cm, peso da 0,25 a 2,2 kg.

Storia

Le prime testimonianze dell’esistenza di questo formaggio risalgono alla Repubblica Veneziana, nel 1700, e da sempre viene chiamata, in dialetto, “formajela”. Il nome deriva dal termine “casada”, espressione dialettale trevigiana per indicare prodotti realizzati in casa. Difatti, trovava sempre posto sulle tavole delle famiglie di contadini. La Casatella Trevigiana veniva citata nel 1700 nelle satire veneziane come alimento leggero, semplice e genuino.

Tipologia di formaggio per tipo di lavorazione

Pasta molle

Tecnologia di lavorazione

Il latte pastorizzato viene acidificato mediante l'inoculo di lattoinnesto. La coagulazione, presamica, avviene con caglio di vitello e successivamente subisce un taglio, prima a croce, poi alle dimensioni di una noce. Dopo l’estrazione la pasta trova posto in stampi dalla forma cilindrica riposti successivamente in locali di stufatura, fino al raggiungimento del giusto grado di acidificazione. La salatura può essere fatta direttamente in caldaia o a secco o in salamoia.

Maturazione/Stagionatura

Varia dai 2 ai 4 giorni.

Caratteristiche del formaggio

E’ senza crosta, con la superficie esterna che riporta i segni della fuscella. Colore bianco, così come la pasta interna, che si presenta molle, umida, occhiature piccole e rade, distribuite in modo irregolare. Non è un formaggio spalmabile, ma la sua adesività permette al degustatore di apprezzarne la componente lattica.

Tipologia di formaggio al consumo

Formaggio grasso, fresco, a pasta molle.

Intensità aromatica e sensazioni

Bassa.

Abbinamenti

Le sue caratteristiche le consentono di essere utilizzata in cucina per condire primi piatti o dolci Si accosta a vini bianchi più o meno secchi come il Friulano o il giovane e beverino Prosecco.

Valori nutrizionali per 100 gr

  • Valore energetico
    270 Kcal
  • Grassi
    21-26 g
  • Proteine
    14-19 g

Note

Il disciplinare di produzione prevede che il grasso del latte debba essere superiore al 3,2%.

Ricette

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inizia una nuova discussione

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Contattaci per inserire la tua Azienda su formaggio.it

Accetto l'informativa sulla privacy

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×