Sei in > formaggio.it > Formaggio > Tomino di Sordevolo P.A.T.

Tomino di Sordevolo P.A.T.

Formaggio grasso, fresco, a pasta molle.

Anticamente il latte veniva coagulato con caglio di capretto o agnello e subito dopo la coagulazione si consumava senza salatura. Ancora oggi viene fatto così. E si capisce perché Omero lo descrisse nell’Odissea.

Scheda analitica

Zona di produzione

  • Piemonte

Territorio di produzione

Piemonte, provincia di Vercelli, comune di Sordevolo.

Origine

  • Latte di Vacca

Periodo di produzione

gen
feb
mar
apr
mag
giu
lug
ago
set
ott
nov
dic

Forma e dimensione

Forma indefinibile, presa dal contenitore, normalmente circolare, con diametro di 7 cm e altezza di 10 cm. Il peso è di circa 400 gr.

Storia

Si dice che la tecnica casearia di questo formaggio sia talmente antica da associarla addirittura a una citazione nell'Odissea di Omero.

Tipologia di formaggio per tipo di lavorazione

Pasta molle

Tecnologia di lavorazione

Il latte crudo viene riscaldato alla temperatura di 32-33° e addizionato con caglio di vitello liquido. La cagliata, presamica, viene rotta alle dimensioni di una mela e posta immediatamente nelle fuscelle.

Maturazione/Stagionatura

Si consuma subito dopo il raffreddamento.

Caratteristiche del formaggio

Formaggio senza crosta, di colore bianco, con pasta unita, umida, fragile, di colore bianco, senza occhiatura.

Tipologia di formaggio al consumo

Formaggio grasso, fresco, a pasta molle.

Intensità aromatica e sensazioni

Bassa.

Abbinamenti

Formaggio da tavola che si abbina con miele di acacia.

Note

Il formaggio invenduto viene estratto dalle fuscelle, posto su teli e rivoltato spesso. Assume così aromi più decisi e maggiore consistenza. E torna in commercio.

Lascia un Commento

Inizia una nuova discussione

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>