Sei in > formaggio.it > Formaggio > Burrini e Burrata di bufala P.A.T.

Burrini e Burrata di bufala P.A.T.

Formaggio grasso, fresco o a breve stagionatura, a pasta filata.

Formaggio dei territori dove le bufale producono il latte utilizzato per la Mozzarella di Bufala Campana D.O.P. Nasce dall'esigenza di mantenere il burro. Pertanto, in questo prodotto si inserisce della panna all'interno della pasta filata.

Scheda analitica

Zona di produzione

  • Campania

Territorio di produzione

Campania: province di Napoli, Caserta e Salerno.

Origine

  • Latte di Bufala

Periodo di produzione

gen
feb
mar
apr
mag
giu
lug
ago
set
ott
nov
dic

Forma e dimensione

La forma del Burrino è a pera, con testina, mentre la Burrata è ovoidale, circolare. Le dimensioni variano da caseificio a caseificio, peso normalmente di 0,3-0,35 kg.

Storia

Nasce dall'esigenza di conservare il burro, ancora quando era considerato un alimento essenziale.

Tipologia di formaggio per tipo di lavorazione

Pasta filata

Tecnologia di lavorazione

Il latte crudo, termizzato o pastorizzato, viene addizionato con il sieroinnesto della lavorazione precedente. La cagliata, presamica, ottenuta con caglio di vitello, subisce una rottura alle dimensioni di una noce. La pasta, sotto siero, acidifica fino al punto di filatura, dopo di che trova posto in mastelli contenenti acqua bollente per il processo di filatura. A questo punto il casaro provvede a mozzare le varie forme di formaggio, dando loro la classica forma tondeggiante o a pera. Segue la salatura in salamoia. Il burro di farcitura del formaggio arriva dalla panna ricavata dalla centrifuga del siero residuo dopo la lavorazione del formaggio stesso.

Maturazione/Stagionatura

Alcuni giorni fino a circa un mese.

Caratteristiche del formaggio

La superficie esterna è quella tipica delle paste filate, con pelle elastica di colore bianco o paglierino. Internamente è farcito da una pallina di burro di colore avorio o paglierino chiaro.

Tipologia di formaggio al consumo

Formaggio grasso, fresco o a breve stagionatura, a pasta filata.

Intensità aromatica e sensazioni

Bassa, medio-bassa.

Abbinamenti

Viene tagliato a fette rotonde e consumato in purezza, oppure spalmando la parte burrosa su crostini di pane casereccio caldo. Predilige vini rossi giovani e frizzanti.

Valori nutrizionali per 100 gr

  • Valore energetico
    551 Kcal
  • Grassi
    47 g
  • Proteine
    22 g

Note

Rappresenta l'espressione storica dei prodotti caseari della Campania, frutto della grande esperienza dei casari e delle tradizioni popolari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inizia una nuova discussione

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Contattaci per inserire la tua Azienda su formaggio.it

Accetto l'informativa sulla privacy

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×